Nata su fondamenta solide

Gli amici Rodney Westich e Tony Pinho vantavano molti anni di esperienza nel settore automotive e condividevano un obiettivo: creare un'attività di prototipazione che offrisse il meglio per i loro clienti. Nel 2000, hanno fatto un salto nel vuoto chiedendo ad amici e familiari fondi per la loro nuova impresa. Hanno acquistato alcune macchine usate e avviato una società specializzata nella realizzazione di prototipi e piccole serie di componenti in lamiera per il settore automotive partendo da un ex caseificio e un’officina di saldatura ad Almont, MI. Fin dall'inizio, Duggan non si è tirata indietro di fronte a sfide come parti ad alta intensità di manodopera e a tolleranza ristretta di cui pochi concorrenti volevano occuparsi. Sebbene non sempre tra i più desiderabili, questi lavori hanno aperto

nuove opportunità per un’azienda agli inizi e desiderosa di creare una solida reputazione come fornitore che dà sempre il massimo e offre un'attenzione ai dettagli senza precedenti: un approccio impresso nel DNA di Duggan e che è rimasto invariato nel corso degli anni, nonostante i 90 dipendenti che oggi lavorano in uno stabilimento principale di 6.700 metri quadrati e un edificio satellite di 2.600 metri quadrati.

Prima Power Laser Next and Rapido 3D Laser cutting machines

Investire nel miglior partner tecnologico

"Abbiamo ideato un piano per avviare l'attività e, da quel momento in poi, abbiamo reinvestito costantemente nella tecnologia e nelle macchine più innovative”, spiega Westich, fondatore e direttore. “Abbiamo rimesso quanto più soldi possibile in azienda”.

Gran parte di quel piano di investimenti era dedicata alle macchine laser fibra 3D di Prima Power.

“Quando abbiamo iniziato la nostra ricerca, Prima Power rientrava tra le tantissime opzioni. Sono stati molto disponibili e aperti. Hanno anche organizzato visite presso altri clienti che si occupavano del taglio laser di tubi. I loro laser sono versatili e robusti, con tempi di attività elevati, ma se si verifica un problema, il reparto di assistenza risponde rapidamente.”

Duggan ha acquistato una macchina laser fibra Prima Power Rapido da 2 kW nel 2010 e un’altra nel 2011. Rapido è dotato di una sorgente laser fibra con potenze differenti, a seconda del tipo di produzione. Il laser in fibra ad alta brillanza, caratterizzato da efficienza energetica, sostenibilità e assenza di manutenzione, offre i maggiori vantaggi nella produzione di grandi serie. Molte applicazioni possono beneficiare di questo tipo di laser, con conseguente riduzione dei tempi ciclo e dei costi per pezzo.

Riconoscere il valore dell'assistenza al cliente

“Abbiamo ottenuto ottimi risultati con i due laser fibra Rapido di Prima Power, non abbiamo avuto alcuna esitazione nel momento in cui avevamo bisogno di un laser di produzione con tavola girevole”, afferma il presidente di Duggan, Pinho. “Abbiamo acquistato la macchina Laser Next da 4 kW di Prima Power nel 2016”. “Non siamo una grande azienda, ma i nostri tre laser Prima Power ci permettono di avere un peso di gran lunga maggiore rispetto a quanto prevedessimo, dal momento che riceviamo la stessa attenzione che ci si aspetterebbe da un grande cliente con più macchine”. Le tempistiche erano strette quando Duggan ha acquistato il sistema Laser Next.

“Prima Power ha coordinato tutto, dalla realizzazione in Italia fino alla spedizione e all’installazione. Hanno ridotto il programma iniziale da 24 settimane dall'ordine a 14, il che ci ha davvero aiutato.”

Fare la differenza con decisioni strategiche

“Nel 2010 siamo stati la prima azienda di prototipazione in lamiera nell'area ad avere i laser fibra”, continua Westich. “È stata la scelta migliore per noi perché ha ridotto la manutenzione, i costi generali e persino l'ingombro a terra: i nostri tre laser fibra Prima Power hanno comodamente sostituito cinque macchine con laser CO2 che si erano logorate, permettendoci di rimanere competitivi. Questo tipo di investimenti chiave ci ha sicuramente aiutato a crescere”. Duggan ora serve un'ampia varietà di settori, tra cui automotive, tecnologia delle batterie, difesa, aerospaziale, stampa, scaffalature e movimentazione dei materiali, autotrasporti fuoristrada e robotica. “Le macchine Prima Power ci hanno permesso di diversificare”, afferma Pinho. “L'automotive rappresentava il 75% della nostra attività a un certo punto, ma oggi la simulazione digitale è a un livello di perfezionamento tale che la domanda di prototipi è una frazione di quella che era agli inizi: ecco perché ci siamo diversificati”. Una cosa che non cambierà mai? “Il talento e la passione hanno permesso alla nostra azienda di crescere da un piccolo team che operava da un ex caseificio fino a diventare un importante stabilimento di produzione e sviluppo di prototipi”, conclude Westich. “Sono i valori che oggi continuano a spingerci verso il futuro”.

 

Puoi leggere questa e molte altre storie nell'ultimo numero di Power Line. Leggilo qui.

I laser di Prima Power sono versatili e robusti, con tempi di attività elevati, ma se si verifica un problema, il reparto di assistenza risponde rapidamente

Rodney Westich
Fondatore

Stai cercando una soluzione simile per la tua azienda? Ecco qui